martedì 10 settembre 2013

E’ partito ‘Chiedi chi erano i Beatles’ progetto intergenerazionale di educazione alla teatralità

SAN BARTOLOMEO AL MARE (IM). La Rete per l’Invecchiamento Attivo e Auser, capofila del Progetto, insieme alle Cooperative Sociali, Jobel e Il Grifone annunciano che il giorno 10 Settembre 2013 è partito il corso di  e ducazione alla teatralità “Chiedi chi erano i Beatles”.

Il progetto è indirizzato a soggetti di età diverse e ha coinvolto numerose persone di giovani di età compresa tra i 25 e i 35 anni e anziane “over 60”.

Avrà la durata di 3 mesi e si svolgerà presso i locali di Spazio 139 sito a San Bartolomeo al Mare, sede particolarmente idonea e compatibile con la metodologia del progetto. I Conduttori del corso, Geneviève Alberti di Teatro Lab ed Emanuele Morandi del Teatro Impertinente, hanno coinvolto le Associazioni per anziani presenti sul territorio. Gli incontri si svolgeranno una volta alla settimana per una durata di due ore circa. Il progetto è reso possibile da Fondazione Carige che da anni finanzia iniziative e progetti in favore della persone anziane, delle loro condizioni e relazioni.
IL PROGETTO
L’anima del progetto è senza dubbio l’intergenerazionalità: in una Regione sempre più anziana anagraficamente ridurre le distanze di dialogo tra le generazioni diviene una vera e propria missione.
Il laboratorio teatrale per anziani nasce  come  uluogo di incontro e sperimentazione e ha lo scopo di creare un gruppo in cui ci si diverte insieme. Il teatro è un incontro tra persone e favorisce una relazione profonda in cui esprimersi, socializzare, comunicare, agire, percepire muoversi, emozionarsi. Si amplificano i processi espressivi, potenziando l’energia disponibile al sostegno reciproco per perseguire l’autostima, la sicurezza ed il superamento delle paure, in una fase della vita in cui la solitudine ed il senso di inutilità e di inadeguatezza rischiano di essere predominanti.
Ecco perché l’educazione alla teatralità. Perché nella sua specificità il linguaggio teatrale favorisce una crescita integrata di tutti i livelli di personalità, a qualunque età.
REALTA COINVOLTE
Teatro Impertinente e Teatrolab, che hanno lavorato su diversi progetti dedicati a sperimentaazioni generazionali, diverse per età anagrafiche, adolescenti la prima e anziani la seconda, hanno deciso di unire le rispettive conoscenze per cimentarsi in un progetto di educazione alla teatrali in grado di affrontare la questione intergenerazionale così come in premessa affermato.
La Rete per l’Invecchiamento Attivo Imperiese, che ha compiti di indirizzo e gestione delle azioni e delle attività previste dal Progetto coinvolgendo Teatro Impertinente e Teatrolab, e di conseguenza le Coop Sociali, Il Grifone e Jobel, ha ritenuto, con questa iniziativa di rispondere a quanto previsto al punto b. Macro-area dell’Apprendimento Permanente e del Benessere Sociale contenuto nel progetto “Età Libera-Invecchiamento Attivo finanziato da Fondazione Carige.
I CONDUTTORI DEL CORSO
Emanuele Morandi – Teatro Impertinente – Coop. Il Grifone.
Laureato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Genova nel corso di laurea in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo e dottore magistrale in Scienze dello Spettacolo, diplomato in “CLOWN THEORY MASTER CLASS” con Jango Edwards, è attore, educatore alla teatralità, operatore di teatro sociale. Collaboratore del Centro Studi Il Grifone per l’Educazione alla teatralità e per il settore Comunicazione e Marketing. Docente presso l’Istituto Dialogos scuola di formazione in Counseling Esistenziale orientato alla ricerca del Senso di Vita.
È stato presidente della Scubi Associazione con la quale ha realizzato cortometraggi, videoclip e documentari. E' fondatore e regista della compagnia del Teatro Impertinente con la quale svolge attività di educatore teatrale per ragazzi negli istituti medi e superiori, nelle comunità e nelle carceri. Ha svolto le mansioni di vicedirettore della rivista culturale mensile Artwhere de L'Eco della Riviera. Associato alla Scuola di Teatro Sociale 334 – Isole Perfoming Arts di Firenze.
Geneviève Alberti – Teatro Lab – Coop. Jobel
Laureata presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Imperia nel corso di laurea in Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo e dottore magistrale in Scienze dello Spettacolo. Maestra d’Arte per Progettazione eventi, marketing territoriale, autrice del progetto Cinema nelle scuole di Imperia, coautrice del progetto di educazione alla teatralità (Fondazione Carige), responsabile del Laboratorio Teatrale Valverde. Autrice di Trentanove parole (Ennepilibri), Patografie (Ennepilibri) e coautrice con Graziano Consiglieri di Amore a prima vista.
E' fondatrice e regista della compagnia del TeatroLab con la quale ha svolto e svolge attività di educatrice teatrale prevalentemente per persone della seconda età adulta. Autrice de I tossicomici, Atto unico scritto per Compagnia Aerea rappresentato a Poggi (Im) Agosto 2011, Teatro Itinerante. Treatment per corto cinematografico I tossicomici. Ha vinto il primo premio della Prima edizione A.A. sceneggiatura e regia della Sezione Teatro da Camera 2011-2012 con L’erba e le stelle riduzione teatrale di Tra mito e storia. Testi di E. Bono. 

E’ partito ‘Chiedi chi erano i Beatles’ progetto intergenerazionale di educazione alla teatralità

Clicca QUI